Amore, Bibliocure, Parlami d'amore, Recensioni

Il Manuale di Alessandro Zaltron: ovvero, come (soprav)vivere (al)l’amore

[Alessandro Zaltron, Manuale per i(n)felici amanti, Zero91]Avete fra le mani questa piccola cosa fatta di carta. Fuori è bianca, coi cuori rossi.La annusate: sa di buono.Sdraiatevi a letto, o sul divano - sempre che abbiate a disposizione un bel divano comodo, non ridotto ai minimi storici come quello della sottoscritta. Avrete bisogno di spazio per… Continue reading Il Manuale di Alessandro Zaltron: ovvero, come (soprav)vivere (al)l’amore

Bibliocure, Diatribe letterarie, Gente che legge, Giorni di carta, Pensieri sparsi, Uomini e libri

Le vie della lettura (e del lavoro) sono strane

Le vie della lettura sono strane. C'è il giorno in cui non smetti di leggere nemmeno per mangiare, o per dormire. E quello in cui perdi la fermata giusta dell'autobus perché hai la testa dentro le pagine di un libro. Ci sono giorni in cui l'immaginaria scritta "PREFERISCO LEGGERE" campeggia sulla porta della tua stanza, nelle… Continue reading Le vie della lettura (e del lavoro) sono strane

Bibliocure, Recensioni

Sempre un grande Eco (ma quanto ci manca la Rosa…)

[Umberto Eco, Il cimitero di Praga, Bompiani]Quando esce un romanzo di Umberto Eco entro in uno stato di fibrillazione già una settimana prima. Insomma, è Lui, piombato di diritto nella mia classifica-autori personale e uno dei pochi di essi ad essere ancora vivente, ahimè. Quindi non me ne vogliate, d'altra parte inchinarmi dinanzi a Manzoni o… Continue reading Sempre un grande Eco (ma quanto ci manca la Rosa…)

Bibliocure, Diatribe letterarie, Pensieri sparsi

…e l’essere felicemente (librariamente) schizofrenici

Le "Bustine di minerva" di Umberto Eco sono sempre illuminanti.L'ultima che ho letto, del 27 gennaio scorso, lo è stata in modo particolare.Perché ho capito quello che neanche lo specialista più bravo avrebbe fatto, risparmiandomi lunghi anni di dissertazioni sulla mia vita sdraiata in scomodi lettini (che non si usano più) e l'elargizione spropositata di euro (che… Continue reading …e l’essere felicemente (librariamente) schizofrenici

Biblioacquisti, Bibliocure, Gente che legge

Natale si avvicina: iniziano i libri-tour della librarian!

Una giornata di pioggia, freddo, vento mi ha portata dritta dritta alla Feltrinelli di Padova. Una delle librerie da me in assoluto più frequentate, soprattutto negli anni dell'università patavina. Fuori, le luci di questo Natale ormai sempre più vicino. Dentro... migliaia di libri in attesa di essere regalati.Scodinzolando tra gli scaffali come un cane a… Continue reading Natale si avvicina: iniziano i libri-tour della librarian!

Bibliocure, Gente che legge

La Librarian e il Polifilo: un amore cinquecentenario… a suon di ecciù

Aspettando le vostre foto da lettori, continuo con le mie! Dopo un'efficace dimostrazione del potere della lettura in treno, torno a leggere comodamente... sul divano. Il mio luogo in assoluto preferito, naturalmente al secondo posto dopo il letto.Con me c'è il mio libro per eccellenza: il Polifilo. Non potevo che iniziare da quello. Dentro c'è… Continue reading La Librarian e il Polifilo: un amore cinquecentenario… a suon di ecciù