Il raffinato mondo di Walter Crane

bouquet_title

Durante l’età Vittoriana, un lungo periodo che abbraccia buona parte dell’Ottocento, l’Inghilterra vive in apparenza uno dei periodi più felici della sua storia, all’insegna di stabilità economica, sviluppo dei commerci e progresso culturale.
Dopo il secolo della rivoluzione industriale, ecco arrivare quello delle rivoluzioni culturali: la prima grande Esposizione universale del 1851 a Londra, la nascita della fotografia, i Preraffaelliti con la loro caratteristica visione dell’arte, i capolavori letterari di grandi scrittori inglesi come Charles Dickens, Thomas Hardy, William Thackeray e Oscar Wilde.

Continue reading “Il raffinato mondo di Walter Crane”

Andar per mercatini: libri vintage #1

Amo girare per le bancarelle dei mercatini alla ricerca di piccoli tesori di carta!
È una sensazione indescrivibile: arrivare alla bancarella, immergere gli occhi in tutte quelle copertine colorate, antiche, bellissime. Frugare fra la polvere, accarezzare vecchi dorsi, sfogliare carte ingiallite, leggere un inchiostro che ha già conosciuto centinaia di occhi.
E poi trovarlo: è lì, che aspettava te, da chissà quanto tempo. È pronto per essere raccolto, spolverato, riaperto e riletto dopo tanti anni. Amato di nuovo in una nuova casa, che finalmente diventa la sua.
Come accade per ogni oggetto vecchio, a maggior ragione un libro vecchio possiede un significato particolare. È qualcosa che ha un legame inscindibile e prezioso con il passato, quel passato che ho studiato una vita intera e senza il quale non sarei quella che sono. Alla nostalgia di tempi andati, che non ho potuto conoscere “dal vivo”, si mischia la malinconia e il profondo rispetto per le persone che prima di me hanno avuto il piacere di toccare quelle pagine, farsi trasportare da quelle storie, immergersi nella magia di quel libro. Quelle persone oggi forse non ci sono più, ma attraverso ciò che possedevano continuano in qualche modo a vivere. Ed è per questo che nei confronti degli oggetti vecchi – o vintage, come volete chiamarli – ho sempre avuto un grande rispetto. Fascino e tenerezza… un mix letale per la sottoscritta!
Ieri, complice una giornata di sole spettacolare, mi sono avventurata in uno dei mercatini che preferisco, in un posto bellissimo, legato a ricordi preziosi: Marostica. Come spesso accade, non ne sono rimasta delusa… e per fortuna avevo una borsa grande! Qui vedete parte del bottino. Ce n’è per tutti i gusti: da Graham Green – che ancora non ho avuto il piacere di leggere, ma mi hanno assicurato essere un autore esilarante -, ai tumulti del cuore in questa edizione old style de Il diavolo in corpo di Raymond Radiguet (1965).

Ma il pezzo che preferisco è Nancy Drew indaga: volevo leggere da una vita le avventure giallo-thriller della mitica Nancy, vuoi mettere in questa edizione del 1973?!
Queste sì sono le letture perfette per la ragazzina (over)trentenne che sono!
Ho deciso di aprire questa nuova rubrica del blog, così potrete seguire le mie peripezie vintage-libresche.
Come sempre, buone letture dalla vostra pl.