pop up your life with a pop up book

Ormai chi mi conosce sa che la mia domanda di rito è “che libro stai leggendo?”
Le risposte che mi arrivano riescono a stupirmi sempre (e a farmi vedere quanto piccolo e ristretto sia, in fondo, il mio orizzonte librario).
Una delle ultime è stata questa.
Non sto leggendo niente. Però… mi sono comprata il libro pop up di Alice nel paese delle meraviglie!
Chissenefrega che arrivasse da una trentenne con sigaretta in bocca e gin tonic davanti.
Da lì, ovviamente, a discorrere sui significati nascosti, e la droga, e i biscottini, e il cilum, e Lewis Carroll e le foto ambigue alle nipotine e le solite cose.
Però in testa mi rimaneva solo quello: il pop up. Che poi è semplicemente quel libro con le figurine di carta che si alzano quando giri pagina.
Sono tornata a casa con la parola che mi martellava in testa. Popuppopuppopup…
Ero sicura di averlo ancora da qualche parte. E infatti, cerca e rivoluziona la casa, l’ho trovato. “Un coniglietto simpatico”. Mal ridotto e malconcio, e ancora così bello da togliermi il fiato.
Il mio fedele compagno in un sacco di giornate piovose, o fuori sul prato del giardino, o dove mi capitava. Il libro di quando ero piccola piccolissima e nemmeno sapevo quasi leggere, figurarsi che si chiamasse pop up.
Ricordo che all’epoca non era stato facile affrontarne ogni parte. Specie quando l’anatra cattiva morde l’orecchio al coniglietto… che senso. (E in questo c’era già un grande insegnamento di vita: negli anni chissà quanti poveri coniglietti e quante anatre stronze avrei incontrato).
Questo ritrovamento pseudo archeologico nei meandri della libreria mi ha cambiato la giornata. Fa sempre bene ricordare qualcosa che era sepolto chissà in quale cassetto della memoria. E ritornare un po’ bambini. In più, fa pure chic: questi libri old style stanno tornando in auge, tanto che le case d’asta librarie li quotano a prezzi imbarazzanti.
Insomma, da tenere sempre a portata di mano, come l’aspirina.

Occorrente:
– un’amica con sigaretta in bocca e gin tonic che vi stupisca con una risposta incredibile
– un libro pop up vecchio e sdrucito, oppure
– in alternativa uno nuovo. Che a sdrucirlo si fa presto, ed è pure terapeutico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...