Vecchi mulini, vecchi morsi e… vecchi bad moments


Dunque, partiamo da un dato di fatto.

Io non so fare recensioni.
E’ importante dichiararlo spassionatamente: chi si aspetta le parole da rivista patinata o inserto di quotidiano (che peraltro leggo assiduamente) resterà profondamente deluso, ed a malincuore posso solo consigliargli di cambiare blog.
Mi ricordo ancora quando, almeno dieci anni fa, dopo le vacanze al liceo mi era stata posta la famigerata domanda: quale dei libri proposti in lettura durante l’estate ti è piaciuto di più, e soprattutto perchè?
Perché.
Panico.
Non ho saputo spiegarlo. Quello che mi è uscito è stata una cosa imbarazzante come Il mulino sulla Floss… per gli eventi narrati. Tanto da sentirmi rispondere: da una che con le parole è brava mi aspettavo di più. Pugno nello stomaco, e un gran brutto momento.
Per gli eventi narrati? Un libro che ti ha tenuta sveglia la notte, che ti ha emozionato, commosso da non smettere di pensarci neanche dopo averlo finito, che ti ha fatto venire la pelle d’oca ed esaltata al punto da rileggerlo, questa volta armata di matita e sottolineare sottolineare… Questo avrei dovuto dire, e questo lì non è uscito. In parole povere, o meglio con le parole che il professore mi chiedeva, non avrei saputo spiegarlo.
Ecco, qui uscirà tutto quello che lì non usciva. Tutte le emozioni di stomaco che a scuola, come in molti altri posti, sono bandite. Per questo le mie recensioni saranno più che altro ricezioni. Cosa, quello, come l’ho sentito io, senza pretesa alcuna.
Insomma, perché diamine ti è piaciuto questo libro?
– Perchè mi ha fatto arrotolare le budella, prof. E perché, dopo averlo letto, mi è venuta una irrefrenabile voglia di innamorarmi anch’io di qualcuno che anche se non è tanto bello chissenefrega. E poi perché alla fine ti senti anche tu una piccola eroina ribelle, e poi…
– Ma… e il femminismo?
– Il femmiché? Ma per favore, prof!

4 pensieri riguardo “Vecchi mulini, vecchi morsi e… vecchi bad moments

  1. Che poi uno non legge e si ritrova nella palude dell’ignoranza ma questa è un’altra storia come son aduso dire ma le immagini sono immediate e ti chiedi ma è Boldini o Sargent dimenticando che uno pennella più così e l’altro più colà… SARGENT!!! E’ SARGENT BERLANDA!!! RIMETTI IN MOTO I NEURONI!!! Adoro Sargent…(questo ci voleva…)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...